mercoledì 4 marzo 2009

PIU' NUCLEARE MENO SINISTRA!

Grazie ai nostri infiltrati siamo riusciuti a trovare il piano di propaganda del centro-destra per legittimare la costruzione di centrali nucleari in italia.
Ne riportiamo uno stralcio:

"Il referendum sul nucleare del 1987 è l’ennesima bugia dei comunisti, non significa che gli italiani che hanno votato no al nucleare volessero dire no la nucleare. Questo lo dice la Sinistra che controlla tutta l’informazione e vuole aumentare le tasse.
Invece gli italiani il nucleare lo hanno sempre voluto anzi hanno votato Berlusconi proprio perchè voleva il nucleare. Le ronde sono lì perchè la gente vuole il nucleare ed è costretta a camminare in strada per risparmiare sul riscaldamento e in Sardegna Soru ha perso perché non vuole il nucleare. Mentre il nucleare ci avrebbe evitato tanti problemi. L'immondizia a Napoli l'hanno creata Bassolino e Pecoraro Scanio perchè non hanno fatto una centrale in Campania e l'Italia è andata in Iraq e Afghanistan perchè la sinistra non ha voluto il nucleare e poi fanno i pacifisti.

La vera origine della crisi, la vera emergenza è la bolletta che ha costretto le famiglie a fare i mutui che poi non ha potuto pagare, così lavoravano male ,e da fannulloni, e le aziende chiudevano e le borse crollavano.
La gente sola per strada veniva aggredita da rumeni che rubavano la luce allacciandosi ai pali dell' Enel perchè non c’era il nucleare [...]"

2 commenti:

pierprandi ha detto...

Al momento pare fantascienza... Ma un testo del genere molto presto potrebbe arrivarci a casa per posta...O magari ritrovarci Fede che lo legge con enfasi in tv...,Bel post Marus P.S. Bentornato

l'incarcerato ha detto...

Io spero veramente che sia fantapolitica quello che hai scritto: a pensare che le centrali saranno messe in funzione tra alemno 20 anni. E saremo solo noi! Che misero Paese!